La Conferenza sul Futuro dell’Europa svoltasi a Varsavia: tra le 51 raccomandazioni finali la seconda più votata, con il 90% dei sì, prevede dei «sussidi all’agricoltura biologica» e «mettere standard minimi per la qualità del cibo». 

Duecento cittadini europei provenienti dai 27 Stati membri dell’Unione europea, di età e background diversi, si riuniscono, in diverse sessioni, per decidere le loro “raccomandazioni per il futuro dell’Europa”. Obiettivo principale, orientare le politiche comunitarie su tre temi: “Cambiamento climatico, ambiente/salute e agricoltura”.

Dopo le prime due sessioni, tenutesi a Strasburgo l’1-3 ottobre e online il 19-21 novembre 2021, il terzo panel della Conferenza si è svolto in Polonia a Varsavia dal 7 al 9 gennaio 2022, nel campus del Collegio d’Europa a Natolin. Il prossimo appuntamento a Strasburgo.

Il Cibo “sostenibile”, proposta approvata col 90% dei Sì

Tra le altre proposte approvate a Varsavia, la seconda più votata, con il 90% dei sì, prevede dei «sussidi all’agricoltura biologica» al fine di avere prodotti organici a prezzi «più accessibili». Nella lunga lista figurano anche l’invito a «mettere standard minimi per la qualità del cibo» e l’inserimento di «cibi stagionali» nei menu delle mense scolastiche.

Tutte “raccomandazioni” sono in linea con la strategia Farm to fork proposta dalla Commissione europea.

Al termine le 51 raccomandazioni finali verranno ridiscusse in sessione plenaria assieme a 108 rappresentanti del Parlamento europeo, 54 del Consiglio e 3 della Commissione europea, nonché da 108 rappresentanti di tutti i parlamenti nazionali, oltre che a vari rappresentanti della società civile.

 

La Conferenza sul futuro dell’Europa ha avuto il suo lancio ufficiale il 9 maggio 2021, con la dichiarazione congiunta dei presidenti delle tre istituzioni comunitarie: Commissione, Parlamento e Consiglio dell’Ue. La prima, che ha potere di iniziativa legislativa in Ue, si è ripromessa di «dare seguito alle proposte della Conferenza» stando alle parole della presidente Ursula von der Leyen.

Questo è il primo esperimento di democrazia deliberativa in Europa e include il diretto coinvolgimento dei cittadini, metà uomini e metà donne, di varia estrazione sociale, economica, educativa e geografica.

Conferenza sul futuro dell’Europa, l’ appuntamento a Strasburgo 

Si continua a discutere sulle “raccomandazioni” all’Ue: Democrazia europea/Valori e diritti, Stato di diritto, sicurezza” Cambiamento climatico e ambiente/salute“. (da leggere su Gustoh24)

La strategia dell’UE per costruire un sistema alimentare sostenibile.

Il ‘patto verde’ (green deal) è un progetto per concretizzare la trasformazione sostenibile degli Stati membri. “Dal Produttore al Consumatore” – Farm to Fork. (leggere su Gustoh24

La strategia dell’UE per costruire un sistema alimentare sostenibile

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: