BARI, o forse sarebbe meglio dire Villaggio Splash. Questo il nome della fiera nella fiera che si è tenuta dal 26 al 29 Settembre presso gli spazi della Fiera del Levante.

Il Villaggio Splash, evento dedicato al beverage e realizzato in partnership con Levante Prof (la sola fiera del Sud Italia specializzata nei settori food and beverage) è stato un successo su tutta la linea, e ciò non era così preventivabile dopo l’anno e mezzo di pandemia con conseguente blocco psico-economico del settore fieristico.

Splash è stato un tuffo nel futuro del settore, avente per protagonisti le aziende e i professionisti che hanno puntato sul rilancio nel segno dell’innovazione.

Lo Splash Village, allestito all’interno di un padiglione di 16mila mq con 40 stand e uno spazio interattivo, esperienziale e sensoriale ha messo su un programma fittissimo di 60 masterclass, competizioni ed esibizioni.

La Barproject Academy, che da più di 10 anni opera nel beverage con attività di formazione, corsi, consulenze ed eventi, ha raccolto per i quattro giorni della fiera le migliori aziende che operano nel campo del beverage per presentare le più importanti innovazioni del settore.

Da segnalare il robot che prepara cocktail perfetti come un barman, l’uso della realtà virtuale per ampliare l’esperienza sensoriale della degustazione, la bici cargo per la somministrazione itinerante e sostenibile di bevande.

Oltre all’attività di b2b, degni di nota i talk in agenda, con tanti grandi professionisti che si sono alternati sul palco allestito per l’occasione nel cuore del Villaggio Splash, in modo da raccontare al pubblico passato, presente e soprattutto quello che può essere il futuro del settore horeca.

Il salotto-talk ha avuto nella giornata di martedì, tra gli altri interessanti appuntamenti, una lunga parentesi nella quale si è parlato di ristorazione pugliese tra tradizione e innovazione. Di tutto rispetto il parterre degli ospiti: il maestro Franco Ricatti ex patron di Bacco ristorante a Barletta, Roberto Fersino, seconda generazione della tanto celebrata Masseria le Stanzìe a Supersano (LE), i giovani e talentuosi Samuele Toma ed Eliseo Greco del ristorante Sinodia, Nick Difino founder di cactus podcast, Valeria Russo della Pellegrino Group, Francesco Lisco bartender e manager di Tickety Boo, Ana Estrela di Ethnic Cook, di recente nominata una delle 20 donne che stanno cambiando la cucina in Italia.

Il giorno precedente invece si è masticato pane e comunicazione. Sul palco, si sono affiancati i volti noti di: Michele Pacino in arte Baffetto, Francesco Gasparro di Brainpull, Mariavittoria Dell’Anna esperta in comunicazione e marketing manager, Francesco Panebianco di 2Night, Gianvito Fanelli editor per Munchies e Vice Italia. Ad aprire l’incontro il benvenuto del Consigliere del Comune di Bari Micaela Paparella.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: