CAGLIARI (ITALPRESS) – Inaugurato a Cagliari il nuovo Family Banker Office di Banca Mediolanum in viale Cimitero, 1 angolo Viale Diaz. Al taglio del nastro erano presenti le autorità locali civili e religiose e Costante Turchi, Regional Manager di Banca Mediolanum per il Centro-Sud.“Con l’apertura di oggi – commenta Turchi – salgono a 5 gli uffici e 24 i consulenti finanziari che operano nell’isola. Il nuovo Family Banker Office, guidato dal Manager territoriale Roberto Sau, testimonia il nostro impegno a essere sempre più al fianco delle famiglie cagliaritane offrendo una consulenza finanziaria mirata a valorizzare il risparmio di famiglia e il patrimonio in genere”.Un’attenzione rivolta anche alle eccellenze imprenditoriali della regione alle quali la banca offre un approccio integrato a 360° per far conoscere i servizi messi a disposizione per supportarle nella crescita e nello sviluppo.A inviare un messaggio augurale anche il Presidente della Banca, Giovanni Pirovano: “Inauguriamo oggi con grande orgoglio la nuova sede di Banca Mediolanum a Cagliari con l’obiettivo di essere il riferimento per le famiglie, gli imprenditori e i risparmiatori del capoluogo sardo. I nostri Family Banker sono gli interlocutori ideali per tutti i bisogni finanziari più complessi e che sono determinanti per le nostre vite: l’acquisto di una casa e la scelta del mutuo più idoneo, piuttosto che piani di lungo periodo di valorizzazione e accumulo dei risparmi. Decisioni queste ultime sempre più delicate da prendere insieme ad un professionista competente, ancor più oggi nel contesto complicato che stiamo attraversando”.Per l’occasione è stata inaugurata la mostra “Dialoghi di tempo. Manca, Rossi, Pastorello” a cura di Raffaella Venturi, che mette assieme, in un unico filo rosso, a spirale o teso come discorso ininterrotto, tre delle esperienze di ricerca che più possono restituire un’idea generale di pittura astratta in Sardegna da metà Novecento ai giorni nostri. Dialoghi fra tre generazioni di artisti sardi, Mauro Manca (Cagliari 1913-1969), Rosanna Rossi (Cagliari 1937) e Pastorello, all’anagrafe Gianni Manunta (Sassari 1967), rappresentanti di diverse stagioni di astrattismo, di tre nevralgiche declinazioni accomunate dalla perdita di contatto con la realtà.La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18 fino al 28 maggio, con ingresso libero su prenotazione telefonando al numero 070 4522039.
– foto ufficio stampa Banca Mediolanum. Da sinistra: Costante Turchi, Regional Manager di Banca Mediolanum per il Centro-Sud; monsignor Ferdinando Caschili, Vicario generale Diocesi di Cagliari; Guido Lasciarrea, Manager della banca; Edoardo Tocco, Presidente del Consiglio Comunale di Cagliari; Roberto Sau, Manager territoriale –
(ITALPRESS).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: