In piazza Maggiore e una nuova location: il teatro Arena del Sole

Tutti nella maestosa piazza Maggiore per assistere alle tante chicche della 35/a edizione del Cinema Ritrovato, la rassegna della Cineteca di Bologna che torna in presenza.

L’appuntamento slitta di un mese rispetto alla consueta collocazione di giugno ed è fissato quest’anno per il 20-27 luglio.

Ecco due capolavori: il sempre avvincente capolavoro diretto da Carl Theodor Dreyer nel 1931, “Vampyr” e il nuovo restauro del film “My Cousin” con Enrico Caruso, in occasione del centenario della scomparsa del grande tenore.

Una scena del film Vampyr

Dopo Cannes e prima di Venezia – annuncia Gian Luca Farinelli, direttore della CinetecaIl Cinema Ritrovato riaprirà le porte del Paradiso dei cinefili: alla fine di luglio, ci farà ritrovare il gusto di tornare in sala per vedere i grandi capolavori del passato”.

Da un lato Piazza Maggiore, con le sue proiezioni serali, continuerà a rappresentare il culmine delle giornate del festival, e dall’altro, sulla scia della scorsa edizione, Il Cinema Ritrovato avrà anche quest’anno un carattere diffuso in città, tra diverse sale cinematografiche, e una nuova location, che ospiterà i programmi dedicati al cinema muto: il teatro Arena del Sole.

Il programma del 2021 prevede un calendario internazionale e ricco di scoperte, per iniziare a ritrovare l’emozione di essere spettatori dei capolavori della storia del cinema. Il programma conferma le sezioni dedicate al cinema di 100 e 120 anni fa, l’attenzione alle rarità della cinematografia dimenticata e gli omaggi a grande figure del passato.  

Si può assistere anche in streeming

E, per chi non potrà partecipare in presenza, una selezione del festival sarà disponibile anche quest’anno in streaming su MYmovies.

Di seguito le sezioni principali dell’edizione 2021

La macchina del tempo

1901: Cinema anno sei
A cura di Karl Wratschko e Mariann Lewinsky

Cento anni fa: 1921
A cura di Karl Wratschko e Mariann Lewinsky

In un labirinto di immagini. La Komiya Tomijiro Collection
A cura di Hiroshi Komatsu, Mariann Lewinsky e Karl Wratschko

Buster Keaton!
A cura di Cecilia Cenciarelli

Documenti e documentari
A cura di Gian Luca Farinelli

La macchina dello spazio

Iwanami Productions: il vero Giappone
A cura di Alexander Jacoby e Johan Nordström

Contro ogni bandiera: Wolfgang Staudte
A cura di Olaf Möller

Cinemalibero: Femminile, Plurale
A cura di Cecilia Cenciarelli e Elena Correra

Poeti ribelli e spiriti rivoluzionari: il Parallel Cinema indiano
A cura di Shivendra Singh Dungarpur, Cecilia Cenciarelli e Omar Ahmed

Il Paradiso dei Cinefili

Ritrovati e Restaurati
A cura di Gian Luca Farinelli

Omaggio a Romy Schneider
A cura di Volker Schlöndorff

Qualcosa per cui vivere: il cinema di George Stevens
A cura di Ehsan Khoshbakht

Omaggio a Aldo Fabrizi
A cura di Emiliano Morreale

Omaggio a Mank
A cura di Philippe Garnier

Super8mm & 16mm – Piccolo grande passo
A cura di Karl Wratschko e Mariann Lewinsky

Fritz Lang. Un dossier
A cura di Bernard Eisenschitz

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: