Per esaltare il rituale-simbolo della cultura gastronomica e del lifestyle italiano l’ Aperitivo in degustazione con Prosciutto di Parma Dop e Parmigiano Reggiano Dop

Cibus e TuttoFood Milano suggellano la loro unione con il pairing “Milano incontra Parma” e nel 2025 arriva il Fuorisalone di Tuttofood

L’ Aperitivo Festival, che conclude oggi la sua tre giorni milanese, è stata l’occasione non solo di riconfermare un rituale, vero simbolo del lifestyle italiano, ma con la sua componente food è stata anche una grande occasione per promuovere il made in Italy alimentare con in primis due eccellenze Dop come il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma.

Prosciutto di Parma, Parmigiano Reggiano e altro

Un festival con tante scoperte a cominciare con il gin tonic Malfy – nelle sue quattro declinazioni – in abbinamento con il Prosciutto di Parma 24 mesi o un calice di San Zeno Metodo Classico Zonin accompagnato da una selezione di cicchetti; o ancora tantissimo Prosciutto di Parma sul pane croccante e anche il cocktail Camallo, realizzato con l’Amaro Camatti, abbinato alla tipica Focaccia di Recco.

Simone Ficarelli e Francesca Romana Berberini

Parmigiano Reggiano ha proposto un susseguirsi di degustazioni che hanno visto il formaggio Dop per eccellenza declinato in diverse ricette come nella “Tigellina farcita al pesto montanaro di pancetta con rosmarino e Parmigiano Reggiano 36 mesi o la “Sfera di gelato al Parmigiano Reggiano 24 mesi su dischetto di pane integrale alle noci e goccia di aceto balsamico tradizionale di Modena”.

Carlo Mangini, direttore marketing del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano

Christophe Rabatel, Carlo Mangini e Aldo Cursano

C’è un Parmigiano Reggiano per tutti i gusti e per tutte le occasioni. E non parliamo solo di stagionature, ma anche di razze: ci sono la vacca bianca modenese, la rossa reggiana, la bruna e la frisona italiana. Così come esistono prodotti ‘certificati’ che vanno incontro alle esigenze più diverse: dal prodotto di Montagna, al biologico, dal Kosher all’Halal. Il Parmigiano è un formaggio che non dovrebbe mai mancare –sottolinea Carlo Mangini, direttore marketing del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano– nel classico aperitivo italiano”.

Tina Radicchio, esperta in marketing del Consorzio del Prosciutto di Parma

Tina Radicchio

Ma c’è stata anche una novità assoluta a Milano in questi giorni di Aperitivo Festival. All’interno di una programmazione ricca di attività scandite da momenti di incontro e tasting con creazioni realizzate da grandi chef ed esclusivi barman ha fatto la sua comparsa anche…. Tina Radicchio.

Nel mondo del food Tina è conosciutissima e stimatissima come esperta in marketing del Consorzio del Prosciutto di Parma, tanto da ricevere, nel 2021, il Premio Speciale nella categoria Donna Comunicazione Aziende dal “Club del Marketing e della Comunicazione” ma ad Aperitivo Festival si è presentata, e non poteva essere diversamente, promuovendo il “suo” Prosciutto di Parma con svariati aperitivi. Una accoppiata che ci ha fatto ricordare la creazione, nel periodo dell’Expo 2015 Milano, della performance “Panino da Re” da parte del settore comunicazione e marketing del Consorzio di tutela.  Ma anche….

La novità vera è stato il debutto milanese di Tina food blogger con “In cucina con Tina” dove, da abile creatrice, elaborando vecchi ricordi ed idee nuove sforna periodicamente sul blog piatti e pietanze di una cucina che si mangia con gli occhi. Non a caso Tina ha occhi così svegli e accattivanti da sembrare una bambina ma pronta a graffiare questo vecchio mondo delle foodblogger con la sua voglia di novità fuori dai soliti giochi e riti che hanno un po’ “stufato”, come ama sempre ripetere il “nostro” fotografo Ivano Zinelli.

Nel 2025 arriva il Fuorisalone di Tuttofood

A seguito dell’accordo di fine marzo che ci ha portato a una collaborazione con Fiera Milano e, quindi, alla futura gestione di Tuttofood armonizzata a Cibus. – aveva dichiarato Antonio Cellie, CEO di Fiere di Parma nel giorno della presentazione di Aperitivo Festival – Oggi le fiere di Milano e Parma sono parte di un’unica, grande piattaforma, destinata nel medio termine ad assumere un ruolo centrale e strategico, a livello internazionale, nel settore fieristico dedicato al Food & Beverage. In quest’ottica, l’Aperitivo Festival rappresenta per noi il nucleo del futuro Fuorisalone di Tuttofood, nonché una rappresentazione del Fuori Casa quale vetrina ideale per le nostre produzioni”. “Dopo Parma, quindi – conclude Cellie – anche Milano sarà un punto di snodo fondamentale per l’internazionalizzazione delle nostre filiere alimentari e sono certo che la ricettività della capitale lombarda permetterà di costruire nel 2025 un edizione di Tuttofood ricca di eventi collaterali, concepiti in totale osmosi con la città, le sue tendenze, la sua contemporaneità”.

Non solo aperitivo, anche arte e animazione

Anche l’arte è stata protagonista dell’Aperitivo Festival. Il Nhow Hotel ha ospitato erà infatti la collettiva di opere dedicate all’Aperitivo italiano realizzate dagli artisti che hanno risposto alla call to action lanciata dal celebre illustratore Francesco Poroli, ideatore del logo del Festival. Una kermesse che coinvolgerà l’intero Tortona Savona District e non solo.

I mercati contadini per un aperitivo agricolo

Coldiretti e Campagna Amica hanno coinvolto una serie di Mercati Agricoli di tutta Italia che hanno proposto l’aperitivo realizzato con i prodotti tipici regionali. A Milano, in via Friuli 10/A, dalle ore 17 alle 22, sarà possibile degustare un agri-aperitivo nel cortile esterno. Si potrà inoltre acquistare online tutto l’occorrente per un aperitivo contadino da gustare ovunque. Anche nella giornata finale del Festival, lo chef Daniel Canzian, all’interno del corner Carrefour, proporrà un Welcome Aperitivo con quattro esclusive ricette realizzate con i prodotti e i vini Terre d’Italia, per un vero e proprio viaggio nella tradizione enogastronomica italiana.

Mozzarella & gin tonic all’Aperitivo Festival

Il viaggio alla scoperta dell’aperitivo italiano proseguirà con il Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana Dop che proporrà un inedito abbinamento con il gin tonic. L’area di Slow Wine servirà vini bianchi e rosati accompagnati da prodotti selezionati da Slow Fish. Gli analcolici Lurisia saranno l’ideale per accompagnare i finger realizzati dalla Federazione Italiana Cuochi; Corona unirà l’iconica birra a saporite Chips.

Aperitivo Festival il prossimo anno sbarca a Londra, New York, Hong Kong, Tokyo e Shanghai

Sfilata di mixologist riconosciuti a livello internazionale, che, grazie al contributo di ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) arrivano a Milano per offrire al pubblico uno scorcio sull’Aperitivo Around the World. Gli stessi, in occasione del World Aperitivo Day, attiveranno nei loro locali all’estero degli speciali pairing che contribuiranno a valorizzare l’aperitivo italiano nel mondo. Un’iniziativa che dà il via al percorso di internazionalizzazione di Aperitivo Festival che il prossimo anno approderà anche a Londra, New York, Hong Kong, Tokyo e Shanghai.

Anche nella giornata conclusivo il biglietto “all inclusive” permette di visitare e assaggiare l’itinerario di degustazione articolato in oltre 20 postazioni dedicate agli abbinamenti dei brand e partner protagonisti: un percorso esperienziale che promuove la cultura dell’aperitivo con tasting, masterclass, talk e molteplici occasioni di intrattenimento musicale.

Oggi domenica infine alle ore 18:00, l’astrologo e sensitivo Massimo Giannone mette in scena il suo iconico format “Astro-aperitivo”, intrattenendo il pubblico con la lettura delle carte tra un cocktail e l’altro.

Le Foto sono state scattate da Francesco Tusino

Aperitivo Festival 2023 a Milano 
26-28 maggio, Tortona Savona District
Nhow Milan, Via Tortona, 35

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: