La passione, la ritualità fatta di gesti, l’artigianalità del lavoro che sta dietro ad un cono di gelato: una vera e propria arte che ora corre verso il riconoscimento come patrimonio immateriale dell’Unesco.

Da Sigep – The Dolce World Expo, è partito infatti l’iter per la candidatura della qualifica di Maestri del Gelato Artigianale di Tradizione Italiana”.

Il progetto è stato lanciato dal Club Unesco di Udine  e dal Comune di Cividale del Friuli, e appoggiato dalle principali associazioni di categoria – ACOMAG, Artglace, Associazione Italiana Gelatieri, CNA, Comitato Gelatieri Campani, Comitato Nazionale per la Difesa del Gelato Artigianale e di Produzione Propria,  Conpait Gelatieri, Federazione italiana gelatieri, Fiepet,  Gelatieri Artigiani Triveneto, Gelatieri per il Gelato,  I Magnifici del Gelato, Maestri della Gelateria Italiana  – vuole coinvolgere l’intera filiera del gelato e la cultura del territorio.

Obiettivo: eccellenza didattica per alcune tipologie di gelato artigianale mediante scuola di alta formazione che attinga risorse dal territorio e interagisca con cinque cluster di economia circolare: agroalimentare, trasformazione, enogastronomia, turismo, ristorazione e ricettività.

Un’arte, quella del maestro gelatiere, che ha una lunga storia e progetta il proprio futuro professionale.

E’ un onore annunciareha detto Luciana Polliotti, giornalista, storica del gelato e co-fondatrice della Coppa del Mondo della Gelateriaun evento di straordinario valore per i gelatieri e per il gelato artigianale. E’ stato avviato con successo il percorso per il riconoscimento da parte dell’Unesco della qualifica di Maestri del Gelato Artigianale di tradizione italiana quale patrimonio immateriale dell’umanità”

Le iniziative al Sigep

Masterclass di  MORETTI FORNI

(Pad. B5-D5 Stand 003)

Luca Scasserra, Luciana Pozzuto, Francesco Tinto e Fabio Rocco

A Sigep si terranno le masterclass di Moretti Forni, in cui si alterneranno i più grandi professionisti del settore, tutti membri della community #RoadtoSmartbaking, che hanno cioè portato nella propria attività la qualità dell’ingrediente calore firmato Moretti.

Tra questi,  professionisti pluripremiati come Fabio Rocco, Giuseppe Amato, Stefano Callegari, Alessandro Scuderi, Jacopo Mercuro, Mirko Petracci, Concetto Fiorentino e Maurizio Greco.

GELATO, LE CATENE INTERNAZIONALI PREMIATE AL SIGEP

Tenere alta l’asticella e continuare a investire sulla propria identità: è il messaggio che gli imprenditori del mondo del gelato hanno lanciato al pubblico di Sigep – The Dolce World Expo di Italian Exhibition Group.

Durante la premiazione di Top International Gelato Chains nella Gelato Arena. Il riconoscimento assegnato da Sistema Gelato alle catene di gelateria che si sono distinte per la loro dinamicità quest’anno è andato a CioccolatitalianiAmorino e Gelatiamo.

I tre brand aggregano oltre 300 punti vendita tra Italia ed estero. Vincenzo Ferrieri è co-founder di Cioccolatitaliani, catena nata nel 2010 che oggi conta 51 punti vendita e ha superato i confini italiani espandendosi in Medio Oriente, nei Balcani e in altri Paesi dell’Europa mediterranea. «Continuare a investire sulla costruzione del brand, questo credo sia il punto fondamentale per proseguire lo sviluppo anche in tempi difficili come questi. Adattando il servizio e il layout dei punti vendita, ma restando fedeli a una identità ben definita», ha spiegato Ferrieri.

Gli ha fatto eco Ana Martin Campos, general manager di Gelatiamo, 25 punti vendita tra Spagna e Sudamerica, con presenze in Messico, Bolivia, Costa Rica. «Tenere sotto controllo il costo della manodopera è importante, ma anche formarla bene e con costanza è un fattore chiave per la solidità del nostro business», ha spiegato Campos. Gabriella Bitetto, intervenuta per ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ha evidenziato come il consumo del gelato si sia evoluto e come il settore si stia muovendo per andare incontro alle nuove esigenze del consumatore, sempre più attento ad una alimentazione sana e interessato ai grandi trend che toccano tutto il comparto alimentare, dal “free from” al veg.

Antonio Verga Falzacappa, ceo di Sistema Leader, consegnando i riconoscimenti alle catene, ha ricordato che Sistema Gelato continuerà a tenere gli occhi puntati sulle performance del gelato italiano nel mondo. «Un business, quello delle gelaterie in catena, che genera effetti positivi lungo tutta la filiera e rafforza la posizione dell’Italia nei settori dei macchinari e degli ingredienti per gelato».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: