Lo studio è stato presentato all’International Horeca Meeting, alla fiera di Rimini in occasione della seconda giornata di Beer&Food Attraction

Gli italiani hanno tanta voglia di convivialità e di fuoricasa.

È uno dei dati che emerge dalla prima ricerca Italgrob-Censis, presentata oggi all’International Horeca Meeting, alla fiera di Rimini in occasione di Beer&Food Attraction. La filiera dell’eating OUT conta 3.800 imprese, oltre 60.000 addetti e un fatturato pre-pandemia di 17 miliardi di euro. In base al rapporto, il 68,9% degli italiani tornerà a mangiare al ristorante o in trattoria; il 65,9% tornerà a consumare aperitivi e ‘apericene’ in wine-bar, enoteche o brasserie. Inoltre, il 21,7% – la percentuale sale al 40,9% per quanto riguarda i giovani – è intenzionato a frequentare di più i luoghi della convivialità: già oggi all’88,4% capita di pranzare o cenare fuori e al 64,5% di incontrarsi con amici e colleghi per un aperitivo.

Inoltre, se l’89,1% degli italiani ritiene i luoghi del fuori casa una fonte di lavoro e di reddito, per l’88,3% la presenza di bar, caffè, pasticcerie, enoteche e ristoranti è importante per assicurare la buona qualità della vita mentre per il 68,8% la presenza di esercizi pubblici rende i luoghi più sicuri e frequentabili.

Intervenendo alla presentazione, il presidente di Italgrob Antonio Portaccio, ha sottolineato come il mondo di Italgrob debba essere sempre più partner riconoscibile per l’intero settore. “Occorre iniziare a costruire la distribuzione horeca del dopo emergenza”, ha detto, “e per farlo occorrono investimenti, progettualità e formazione”.

Corrado Peraboni, Ad Ieg, durante il suo intervento

Facendo gli onori di casa, il CEO di Italian Exhibition Group Corrado Peraboni, ha messo in evidenza il ruolo centrale delle fiere: “lo sforzo che noi di IEG stiamo facendo è di garantire alle categorie di tornare ad incontrarsi, per esprimere le proprie problematiche e avere nella fiera una cassa di risonanza importante. La vostra categoria rappresenta l’interfaccia fisico tra produttore e consumatore e credo che per favorire il vostro ruolo non ci sia luogo migliore di questo”. Secondo Massimo Valerii, direttore generale del Censis, per inaugurare una fase nuova per l’economia, “occorre guardare con attenzione maggiore ai consumi interni, recuperando il nostro codice genetico della convivialità e delle relazioni”.

Al convegno, moderato da Veronica Gentili, giornalista di Mediaset, sono poi intervenuti: Francesco Maietta, responsabile area politiche sociali Censis, Alfredo Pratolongo, presidente di Assobirra, Micaela Pallini, presidente di Federvini, Giangiacomo Pierini, presidente di Assobibe, Enrico Zoppas, presidente di Mineracqua e Dino Di Marino, direttore generale di Italgrob.

Le Donne della Birra, le professioniste che si aggiudicano gli Award

Nel corso della Award Ceremony alla Beer&Food Arena, di Beer&Food Attraction,  la rivista Il Mondo della Birra ha ospitato anche la premiazione annuale di Le Donne della Birra, associazione che riunisce le professioniste del settore con l’obiettivo di valorizzare il ruolo della donna in ambito birraio, dando risalto alle competenze in un contesto prettamente maschile. Il riconoscimento è stato assegnato a publican, comunicatrici e birraie nazionali che si sono distinte per la loro capacità di valorizzare la birra e il servizio della stessa.

Le vincitrici: Alessandra Agrestini, professionista che collabora con alcune associazioni per docenze e corsi in tema birrario, oltre a curare una rubrica nel blog Cronache di Birra; Erika Checuz, un esempio positivo di imprenditoria femminile nel settore birrario, avendo prima conseguito la qualifica di birraio artigiano e poi avviato e trainato un’azienda di settore; Tiziana Merlotti, che con il suo pub The Donegal di Gallarate (VA) è stata in grado di conquistare il riconoscimento di Accademia della Birra e Accademia della Birra Storica; Fiona Monni, considerata dagli addetti ai lavori come una ‘forza della natura’ che con cultura ed entusiasmo è alla guida dei Brinkhoff’s di Cagliari, locale che a sua volta si è conquistato anch’esso il riconoscimento di Accademia della Birra e Accademia della Birra storica.

dav

IEG, Rimini fiere: Conserva Italia presenta l’Accademia dell’Horeca

Conserve Italia è una piattaforma online di comunicazione B2B rivolta a tutti gli stakeholder: dalla forza vendita a distributori, grossisti e gestori di locali.  (Il resoconto su Gustoh24).

IEG, Beer&Food parte col botto

il tristellato Uliassi festeggia i giovani chef della Fic mentre negli stand un mare di “bionde”

Su Gustoh24 qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: