Raffaele D’Angelo, degustatore provetto, in queste poche righe ci racconta la storia di una straordinaria famiglia impegnata a produrre ottimi vini  in un territorio fortemente vocato sin dalla notte dei tempi

La Maddalona del Casato si trova a Cirò Marina in provincia di Crotone, territorio dove si producono vini di alta qualità e dove la tradizione della vite ha origini antichissime che risalgono alle prime civiltà che si sono affacciate sul mediterraneo.

Gli anni della fondazione della Maddalona del Casato risalgono ai primi anni del 900 quando Pasquale Calabretta, di ritorno dalle Americhe comprò terreni situati nella “Tenuta del Vecchio” per garantire un futuro migliore alla propria famiglia dopo i sacrifici patiti in terra straniera, a seguire le orme paterne il figlio Francesco che attualmente ha spento 92 candeline.

Attualmente a condurre la Maddalona del Casato sono Alfonso e Aldo Calabretta figli di Francesco, appartenente alla terza generazione  i quali hanno acquisito  nuovi terreni e impiantato vitigni autoctoni quali: greco bianco, pecorello e naturalmente gaglioppo, a coadiuvare i genitori è presente anche la quarta  generazione, parliamo di Francesco e Umberto figli di Alfonso e Francesco e Alycia figli di Aldo, i quali stanno dimostrando di avere le idee molto chiare su come seguire il solco già tracciato dalla tradizione di famiglia curando la parte commerciale e dando manforte anche nella produzione.

Dazio IGT Calabria Rosato 2021 gaglioppo 13 Vol. Nasce dalle uve gaglioppo prodotte nella Tenuta di Sant’Anastasia. Un ridente e splendida collina vitata che offre un panorama mozzafiato dal quale si intravede lo Ionio e domina su tutte le altre proprietà di famiglie.  Il nome Dazio deriva dal casolare eretto nei primi del ‘900 per ospitare il luogo dove si riscuotevano le imposte.

I terreni sono argillosi e calcarei caratteristiche ideali che conferiscono mineralità alle uve qui prodotte e rappresentano l’habitat ideale per il gaglioppo che è alla base della DOC Cirò e Melissa. La resa per ettaro è di 90 quintali – 65 ettolitri e si vendemmia nella prima decade di settembre.

Viene vinificato in acciaio con pressatura soffice utilizzando soltanto il mosto fiore per esaltare gli aromi, la raccolta delle uve avviene a 18 gradi babo e viene lasciato riposare due mesi in bottiglia prima di essere messo in commercio. 

La degustazione:

Dazio si presenta nel bicchiere con un bel rosa corallo, il bouquet è delicato, risaltano note fiori di pesco, al palato è fresco e di buona struttura. La sua sapidità regala armonia, finezza ed eleganza e lo rende ideale su aperitivi a base di pesce: crudità, insalate di mare, primi piatti non troppo strutturati. 

Enologo: Vincenzo Ippolito

Per contatti:

MADDALONA DEL CASATO, Azienda Agricola Calabretta Francesco

Via Mandorleto 25 88811, CIRO’ MARINA (KR)

info@maddalonadelcasato.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: