Il cammino dell’IVSI al fianco delle aziende del comparto verso un nuovo modello d’impresa, al centro dell’intervento realizzato dal Presidente Francesco Pizzagalli

L’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) prende parte al Salone della CSR per la quinta volta consecutiva. L’edizione 2022 dell’importante manifestazione connessa alla responsabilità sociale, intitolata “Connessioni Sostenibili”, ha visto IVSI ribadire il proprio ruolo di promotore e supporto per le aziende della salumeria italiana verso lo sviluppo sostenibile del settore. L’istituto, la cui prima apparizione al Salone risale al 2018, ha avuto spazio nel palinsesto degli incontri inaugurali dell’evento dando continuità e aggiornando i risultati delle attività presentate in occasione delle precedenti edizioni.

Francesco Pizzagalli

Ad intervenire per IVSI il Presidente Francesco Pizzagalli, che ha posto l’accento sui percorsi formativi collegati alla sostenibilità realizzati dall’Istituto nell’ultimo periodo fino a giungere all’introduzione del “Programma Sostenibilità”, recentemente realizzato e pubblicato a quattro mani con ASSICA, Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi.

Nel “Programma” sono state raccolte tutte le attività e i progetti realizzati dalle Aziende del settore e da ASSICA tramite IVSI in direzione dello sviluppo sostenibile arrivando a fissare ben 48 best practices e 35 impegni, tutti connessi ai Goal dell’Agenda 2030 individuati come fondamentali per il settore della salumeria italiana. Quella sottolineata innanzi all’auditorio della decima edizione del Salone della CSR è stata dunque una la tangibile assunzione di responsabilità, con cui il settore della salumeria italiana rinnova la volontà di essere protagonista della transizione sostenibile.

Il Presidente Pizzagalli – dopo la chiusura dei lavori – ha affermato che: “visione, collaborazione e condivisione rappresentano concetti tanto intuitivi da capire quanto decisivi nel modo di fare impresa che le aziende di oggi sono chiamate a fare proprio. Eventi come questo, incentrati sullo scambio di consapevolezze e interrogativi costituiscono un valido esempio della necessità di fare squadra all’interno delle filiere per realizzare, anello dopo anello, un sistema produttivo sempre più sostenibile”. 

In questa edizione del Salone della CSR, IVSI ha condiviso ancora una volta le esperienze e i significativi passi avanti fatti dall’Istituto e dalle aziende, quali esempi di iniziative finalizzate alla diffusione di una sempre maggiore cultura della sostenibilità nel settore e lungo tutta la filiera, cardine decisivo della transizione.

L’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani è un consorzio volontario senza fini di lucro, nato nel 1985 per diffondere la conoscenza degli aspetti produttivi, economici, nutrizionali e culturali dei salumi promuovendo un patrimonio alimentare unico al mondo. Tante le iniziative realizzate da IVSI in Italia: ricerche di mercato, analisi sui prodotti, seminari, degustazioni, eventi, pubblicazioni. Numerosi i programmi promozionali sviluppati all’estero: Germania, Francia, Inghilterra, Svezia, Finlandia, Belgio, Russia, Brasile, Stati Uniti, Canada, Corea del Sud, Hong Kong, Taiwan e Giappone. Nel 2005 IVSI ha ideato il concept SalumiAmo®, un nuovo modo di intendere l’aperitivo che diventa un’esperienza sensoriale e culturale. Oltre al momento conviviale, infatti, centrali sono le informazioni sui salumi italiani, che vengono così degustati in modo piacevole e consapevole. L’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani ha creato anche il Manifesto IVSI che raccoglie i valori identificativi delle aziende produttrici di salumi, sintetizzati in: storia e tradizione, informazione e cultura, qualità e sostenibilità, legame con il territorio, stile di vita italiano, gioco di squadra e orientamento al futuro. 7 valori che testimoniano l’impegno delle aziende a favore dei consumatori.  

Al link è possibile scaricare il Programma Sostenibilità: https://drive.google.com/file/d/146JutHwcil7vjTLTa0csQNOldW5dF-Jg/view?usp=sharing

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: