REGGIO EMILIA (ITALPRESS) – La prima rete in viola di Cabral non basta ad una Fiorentina in 10 per evitare uno stop pesante in chiave Europa. Il Sassuolo batte i viola 2-1 con un gol all’ultimo istante di Defrel e torna a vincere in casa dopo quattro turni a secco. Al Mapei si sfidano due delle quattro squadre di Serie A con la migliore percentuale media di possesso palla in stagione. Nella prima frazione di gioco la Fiorentina vince il confronto del possesso (55%), ma sono i neroverdi a chiudere in vantaggio al 45′. Fa tutto Hamed Traore che al 19′ salta due difensori viola e con il destro manda il pallone nell’angolino dove Dragowski (preferito a Terracciano) non può arrivare. Nelle ultime tre partite l’ivoriano, tra gol e assist, ha partecipato a quattro reti dei neroverdi. Al 39′ l’ex Empoli sfiora anche il raddoppio: Maxime Lopez crossa in area, Traore anticipa Odriozola ma di testa scheggia solo la traversa. La Fiorentina non sta a guardare. Nel finale di tempo le due occasioni più nitide sono tutte di Ikone ma in entrambi i casi sui tiri a botta sicura dell’ex Lille c’è un intervento prodigioso di Consigli.Ma Ikone resta il più ispirato dei viola anche a inizio ripresa: al 51′ assist splendido per Piatek che salta Consigli ma non riesce a concludere a rete. Al 60′ Italiano corre ai ripari con un triplo cambio: fuori Piatek, Maleh e Sottil; dentro Cabral, Bonaventura e Saponara. L’occasione del pareggio però ce l’ha Castrovilli che al 69′ anticipa di testa Kyriakopoulos e sfiora il palo alla destra del portiere. Nel finale Bonaventura esagera con le proteste per un fallo fischiato e riceve il rosso diretto. Ma la Fiorentina riesce a pareggiare con i nuovi entrati: Saponara crossa, Cabral in spaccata esulta per la prima volta in maglia viola. Ma la beffa è dietro l’angolo: al 95′ Berardi inventa col cross, Martinez Quarta scivola e Defrel deposita in rete il pallone dei tre punti.(ITALPRESS).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: