A Bologna un festival che celebra con orgoglio il Belpaese da Nord a Sud

Il dolce Peperone di Pontecorvo, che trionfa nella cucina ciociara, il Ciauscolo Marchigiano, l’insaccato fresco e morbido da spalmare, la Lenticchia di Castelluccio di Norcia, piccolissima e profumata, lo Zafferano dell’Aquila, portato in zona secondo la leggenda da Ponzio Pilato.

Sarà un concerto di sapori, con oltre 50 specialità DOP e IGP, quello in programma il 25 e il 26 settembre a FICO, a Bologna, per il “Festival delle Dop e Igp dall’Italia: due giorni di rassegna-mercato, degustazioni ed eventi sulle specialità Dop e Igp, per conoscere e degustare le eccellenze dell’enogastronomia italiana ed europea.

L’Italia è infatti il Paese europeo con il maggior numero di prodotti agroalimentari a denominazione di origine e a indicazione geografica protetta riconosciuti dall’Unione europea, a dimostrazione della qualità delle nostre produzioni, ma soprattutto del forte legame tra le eccellenze alimentari italiane e i loro territori di origine.

La kermesse è organizzata dal e nel Parco da gustare in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura della Regione Emilia-Romagna e Fondazione FICO. 
Il Festival delle DOP e IGP si terrà nel cuore dell’Emilia-Romagna, la regione che con 44 specialità detiene il record mondiale delle certificazioni Dop e Igp di prodotti agroalimentari, come i celebri Parmigiano Reggiano DOP, Grana Padano DOP, Aceto Balsamico Tradizionale (Reggio Emilia DOP e Modena DOP), Prosciutto di San Daniele, e Mortadella Bologna IGP.

A FICO si potranno scoprire tante altre golose produzioni che godono della certificazione di qualità, presentate dai Consorzi che tutelano materie prime e disciplinari di produzione. Tra le prelibatezze che faranno di Bologna, per due giorni, la capitale delle DOP e IGP italiane ed europee ci saranno ad esempio il Pecorino DOP delle Balze Volterrane, i Salumi Piacentini DOP, la Lenticchia d’Altamura IGP, l’Agnello del Centro Italia e quello di Sardegna IGP, l’aglio di Voghiera e quello Bianco Polesano DOP, i Peperoni  di Senise IGP, il Cioccolato di Modica, la Trota e il Salmerino del Trentino IGP  e tante altre specialità con la propria “Identità d’origine”.
Sabato e domenica  prenderà il via la rassegna-mercato, in cui Consorzi e singoli produttori proporranno al pubblico assaggi gratuiti  e vendita di prodotti certificati. Un’occasione unica per scoprire le specialità locali e la varietà dei prodotti che ci rendono orgogliosi di essere italiani.  

Nelle fabbriche di FICO si potrà inoltre assistere dal vivo alla produzione dimostrativa dei prodotti certificati  DOP (e non solo), e ascoltare i racconti e gli aneddoti più curiosi direttamente da coloro che si occupano dell’arte della creazione di formaggi, pane, paste e sughi, birra, olio , salumi. Le fabbriche incanteranno i visitatori anche grazie a degli show multimediali con proiezioni animate  che prenderanno vita sulle vetrate, raccontando come il cibo arriva sulle nostre tavole in modo divertente e immediato per chiunque. Le fabbriche di FICO sono comunque sempre fruibili dal giovedì alla domenica. 
Al centro della manifestazione l’arena sarà animata da  Quiz e Showcooking. 
Il quiz testerà le conoscenze dei visitatori sui prodotti DOP e IGP. Per tutti ci saranno assaggi e una gustosa sorpresa per i vincitori.
Gli showcooking mostreranno come lavorare in cucina questi prodotti che rappresentano appieno l’italianità e il regime alimentare mediterraneo.

Insomma, una giornata all’insegna del divertimento e della scoperta da passare con la famiglia e/o gli amici per un viaggio in diretta nella bontà italiana. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: