Insieme la chef ucraina Olia Hercules e la chef russa Alissa Timoshkina

Dal 13 al 15 maggio alle Terme Tettuccio di Montecatini Terme, patrimonio mondiale dall’Unesco, si terrà l’ottava edizione del Festival “Food&Book – La cultura del cibo, il cibo nella cultura” che si è caratterizzato fin dalla prima edizione nel coinvolgere insieme scrittori e autori che nei loro libri raccontano il cibo e chef che il cibo lo raccontano con le loro ricette e spesso anche con libri di successo.

Interverranno le chef Alissa Timoshkina e Olia Hercules, una russa e l’altra ucraina

Olia Hercules e Alissa Timoshkina,  che da Londra hanno lanciato “CookforUkraine” saranno le ospiti d’onore della cena di gala che si terrà il 13 maggio, al Castello La Querceta, nell’Istituto Alberghiero di Montecatini Terme, i cui piatti saranno preparati da due celebri chef italiane, Silvia Baracchi del ristorante stellato Il Falconiere di Cortona e Federica Continanza dell’Home Restaurant Casa Grazia di San Gimignano.

Olia Hercules e Alissa Timoshkina nel corso dell’incontro inaugurale racconteranno le loro storie fatte di lavoro e di un’amicizia che la guerra invece di incrinare ha rinsaldato e a loro sarà dedicata la cena di gala di Food&Book.

La “lectio magistralis” dello storico inglese Donald Sassoon dedicata a “La cultura che unisce”

Sempre il 13 maggio, Alissa e Olia interverranno nello stabilimento termale liberty Le Tamerici, per l’apertura del Festival “Food & Book”, precedute dalla “lectio magistralis” dello storico inglese Donald Sassoon e dedicata a “La cultura che unisce”. Sassoon, autore di saggi di successo quali “La Cultura degli Europei” e il recentissimo “Il trionfo ansioso. Storia globale del Capitalismo”, è tra i numerosi illustri ospiti attesi alle antiche Terme Tettuccio di Montecatini, ed il tema scelto nella sua lectio è di particolare attualità in questo momento storico in cui rullano i tamburi della guerra che soverchiano le voci dei poeti, degli scrittori e degli artisti.

Il commento di Sergio Auricchio

Con queste partecipazioni – spiega Sergio Auricchio, organizzatore del Festival “Food & Book” puntiamo a dare un taglio internazionale e in questa particolare edizione, che torna dopo due anni di assenza per cause pandemiche, abbiamo deciso di valorizzare il mestiere delle chef femminili”.

Bererosa”, la più grande degustazione nazionale con centinaia di etichette di vini rosati 

Tra le novità dell’edizione 2022 saranno presenti gli organizzatori di “Bererosa”, la più grande degustazione nazionale con centinaia di etichette di vini rosati che, oltre al tradizionale appuntamento di Roma, farà tappa a Montecatini Terme nelle giornate del 14 e 15 maggio: quale migliore ispirazione che legare il bere “rosa” al mese delle rose?

Vini rosati in forte crescita e Bererosa raddoppia con una grande degustazione di Rosé 

“A Food&Book saranno con noi oltre 40 aziende tra le più interessanti provenienti da tutte le regioni italiane – annuncia Francesco  d’Agostino, organizzatore di “Bererosa”– che aggiunge “siamo stati i primi ad impegnarci nella valorizzazione dei rosati in Italia e per questa categoria c’è ancora spazio di crescita, quando si pensi che la vendite di vini rosati in Francia sono 7 volte superiori rispetto all’Italia”. Occorre aggiungere che la Francia fa in qualche modo da apripista per le tendenze sul vino che si allargano poi ad altri paesi vinicoli.

“Siamo veramente soddisfatti” aggiunge l’assessore alla cultura di Montecatini Alessandro Sartoni  “di ospitare nella nostra città  oltre a scrittori e chef importanti anche alcune aziende come Carpené Malvolti, Cesarini Sforza, Ruffino  vanto della nostra enologia insieme ad altre aziende che si sono sviluppate puntando sulla  qualità e che potranno essere apprezzate da chi parteciperà a Bererosa”.

Amati dalle donne, snobbati nel passato dagli uomini, i vini rosati stanno conoscendo una nuova vita con un interessante rilancio dei consumi soprattutto al ristorante o in pizzeria. Alla domanda “Rosso o bianco?”, il rosato è spesso la scelta che mette tutti d’accordo a tavola.  Ma se nel passato il rosato veniva considerato una scelta di serie B, oggi le cose sono cambiate, tanto che il consorzio del Prosecco ha deciso di modificare il disciplinare introducendo il Prosecco Rosé Doc.

Nel pomeriggio di venerdì alcuni degli scrittori partecipanti a Food&Book festeggeranno la nuova libreria Amo i libri di Via Puccini 19 inaugurata praticamente in coincidenza del Festival.

Tra le altre importanti partecipazioni, si segnalano gli scrittori Gaetano Savatteri, Marco Vichi, Leonardo Gori, Veit Heinichen, Raffaele Nigro, Roberta Deiana, Franco Faggiani, Roberta D’Ancona, Sandra Ianni, Franco Poggianti, Bruno Damini, il poeta Claudio Damiani, gli chef Renato Bernardi, Stefano Callegaro, Marcello Leoni e Claudia Fraschini.

E ci sarà anche lo chef e scrittore Andy Luotto, che, oltre a presentare il suo ultimo libro “Cotto in Coccio, l’astronauta e il contadino”, si esibirà in uno showcase culinario a tema.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: